Sudafrica: Le imprese italiane hanno investito oltre un miliardo

Sudafrica: Le imprese italiane hanno investito oltre un miliardo

Le imprese italiane hanno investito nell’economia del Sudafrica oltre un miliardo di euro, cifra che potrebbe crescere ancora visto l’alto potenziale dell’area.

Lo ha affermato il presidente dell’Ice, Riccardo Maria Monti, nel suo intervento al Summit Italy-South Africa organizzato da The European House – Ambrosetti a Citta’ del Capo. Monti e’ intervenuto nella sessione dedicata alle “Relazioni tra Italia e Sudafrica nell’attuale scenario regionale e geopolitico”.

Sono circa 100 le imprese italiane nel Paese africano che impiegano un totale di 15mila dipendenti locali. “Quello che fa del Sudafrica un buon investimento per le societa’ italiane – ha affermato Monti – sono l’estesa popolazione, la stabilita’ politica, la diversificazione nel settore turismo, i settori dei servizi e manifatturiero cosi’ come la volonta’ politica di incoraggiare il libero commercio”.

Tuttavia, ha aggiunto “la presenza dell’Italia nel Continente e’ ancora minimale”. Per questo ci sono “numerose ragioni tra cui la mancanza di organizzazione, le barriere culturali e i problemi logistici”. A fronte dello sforzo comunque mostrato dall’Italia di sviluppare iniziative sistematiche nel Paese africano, ha spiegato ancora il presidente dell’Ice, e’ necessario che le imprese italiane comprendano che ci sono numerose possibilita’ nel settore delle infrastrutture, dell’energia verde e nel settore agricolo e agroindustriale.

Al summit e’ intervenuto anche Ian Golden, direttore dell’Oxford Martin School, secondo cui nonostante il fatto che i mercati di Italia e Sudafrica siano cosi’ diversi e che l’economia italiana sia sei volte piu’ forte di quella sudafricana “i due paesi hanno molte cose in comune”. “Ad esempio – ha spiegato – l’offerta dei prodotti alimentari, delle bevande, vino incluso, del mercato automobilistico”.

Inoltre “si tratta di due nazioni entrambe aperte al commercio e che puntano alla diversificazione dell’export”. “L’Italia ha soprattutto prodotti alimentari e moda mentre il Sudafrica ha materie prime e prodotti minerari. L’Italia potrebbe sicuramente aiutare il Paese ad aggiungere valore ai suoi asset”.

Sorgente: Italia-Sudafrica: Ice, imprese hanno investito oltre un miliardo

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 300 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Africa Centrale

L’Africa deve eliminare le barriere al commercio regionale

Le economie africane devono ridurre le barriere commerciali e rendere più facile per le persone e le merci ad attraversare le frontiere per stimolare la crescita sopratutto in un momento

Nigeria

La Nigeria e l’Angola chiedono aiuto alla Banca Mondiale

La Nigeria e l’Angola, i due più grandi produttori di petrolio dell’Africa, sono entrambi in trattative con la Banca mondiale per ricevere un supporto per fronteggiare i bassi prezzi del greggio, che hanno

Nigeria

Nigeria: SunTrust la prima banca africana on line

Il miliardario nigeriano Aliko Dangote ha lanciato ufficialmente il 15 agosto, la prima banca completamente digitale in Nigeria per offrire servizi bancari agli oltre 40 milioni di persone escluse dal sistema bancario tradizionale. Denominata