Etiopia: il paese con la più rapida crescita al mondo

Etiopia: il paese con la più rapida crescita al mondo

L’Etiopia è una spanna sopra il resto dell’Africa nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDG).

La Fondazione Gates ha rilasciato un rapporto compilato dal Overseas Development Institute, dal titolo: “Un piede in terra, un piede in aria” che monitora lo sviluppo dell’Etiopia, un paese che aveva il più basso sviluppo umano nel 1990.

Sulla scia di massicci investimenti in agricoltura, un settore che impiega tre etiopi su quattro, e un governo impegnato a fare investimenti per favorire la popolazione piu’ povera, il Paese dell’Africa orientale si prevede di dimezzare la sua povertà.

Secondo il rapporto, il settore agricolo ha tagliato la povertà del sette per cento tra il 2005 e il 2011.  Lo sviluppo dell’Etiopia ha trovato le sue radici in un ambiente agricolo, che ha incluso il mantenimento di squadre di agronomi attraverso vaste aree rurali per incrementare la produttività raccomandando migliori pratiche agricole e l’innovazione scientifica. Inoltre, un raddoppio della rete stradale dell’Etiopia in due decenni, che ha permesso gli agricoltori di portare i loro prodotti sul mercato,  dice il rapporto.

Le importanti lezioni dall’esperienza dell’Etiopia per fissare obiettivi di sviluppo sostenibile sono in primo luogo, che il governo deve concentrare la politica su un unico obiettivo – la riduzione della povertà, e un approccio multidimensionale può incoraggiare i ministeri per lavorare in modo più completo e coerente.

Un’ulteriore strategia è, integrare diversi settori sociali in una più ampia pianificazione economica e alti tassi di spesa a favore delle classi piu’ deboli portano un grande beneficio all’economia..

In terzo luogo, la pianificazione a lungo termine e una chiara divisione delle responsabilità possono costruire le basi per una più ampia trasformazione.

Un altro elemento chiave della riduzione della povertà è il programma Productive Safety Net Programme (PSNP), il più grande schema di protezione sociale africana, che paga sette milioni di etiopi in alimenti o denaro in cambio di lavoro su progetti di agro-infrastrutturali che mantengono la sicurezza alimentare e riducono l’incidenza della fame. Il PSNP mobilita il 10 per cento della popolazione (1,5 milioni di famiglie) per stabilizzare l’approvvigionamento alimentare e la riduzione della povertà a livello nazionale del 7 per cento dal 2005.

Ulteriori risultati chiave prevedono che l’Etiopia sara’ il paese in più rapida crescita in tutto il mondo per i prossimi tre anni. Ma a differenza di altre nazioni, in particolare la Cina, l’Etiopia ha raggiunto questa crescita, pur mantenendo il suo basso livello di disuguaglianza.

L’Etiopia  human resource development plan si concentra sull’istruzione, che accanto alla costruzione di infrastrutture fisiche, è visto come un percorso per trasformare strutturalmente l’economia per creare più posti di lavoro.

L’Etiopia ha quasi universalizzato istruzione primaria, lanciando iscrizione primaria passando da meno di uno su cinque a scuola a meno di uno su cinque fuori dalla scuola.

Ma “Un piede in terra, un piede in aria” evidenzia anche le sfide che rimangono. Il miglioramenti in accesso all’istruzione, ad esempio, l’aumento del 190% del numero di scuole primarie tra il 1997 e il 2012/13, non ha fatto seguito a miglioramenti simili nella qualità dell’istruzione.

Nonostante gli aumenti di produttività agricola e il calo della disoccupazione, i salari rurali rimangono bassi lasciando molti gruppi, in particolare nelle zone rurali, vulnerabili.

Sorgente: Etiopia impostato per essere il paese più rapida crescita nel mondo – CNBC Africa

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 335 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Economia

Tanzania, la banca mondiale mette in guardia contro l’eccessiva dipendenza dalla Cina

La recente dichiarazione di un alto funzionario del governo che la Tanzania otterrebbe la parte del leone di un fondo cinese di 20 Miliardi di dollari per aiutare l’industrializzazione dei

Economia

Il primo aeroporto per droni del mondo sorgerà in Rwanda

Il Ruanda è sulla buona strada per costruire il prossimo anno il primo aeroporto al mondo per droni. Questa settimana la Civil Aviation Authority del Ruanda, ha detto che sta elaborando

Africa Centrale

Africa: L’accordo Tripartite Free Trade Area (TFTA)

Due dei più grandi accordi commerciali regionali della storia sono stati concordati lo scorso anno. Il Trans-Pacific Partnership che coinvolge 12 paesi in Asia e nelle Americhe, e si e’