Una nuova JV per l’energia idroelettrica in Africa

Una nuova JV per l’energia idroelettrica in Africa

African Investment Managers Infrastructure (AIIM) è entrato in una partnership industriale con Hydroneo Afrique, una società interamente controllata di Mecamidi, un produttore globale e sviluppatore di impianti per piccole e medie centrale idroelettrica, per sviluppare una pipeline di impianti idroelettrici in tutta l’Africa.

La partnership AIIM / Hydroneo faciliterà lo sviluppo di una pipeline di impianti idroelettrici di piccole e medie in Camerun, Costa d’Avorio, Gabon, Ghana e Mozambico.

Le due società intendono stabilire una joint venture 50/50 che si occuperà di sviluppare, finanziare, costruire, possedere e gestire una serie di piccoli e medi impianti idroelettrici in Africa. Con un investimento complessivo di circa $ 500 milioni, questi progetti dovrebbero raggiungere una capacità installata di 200 MW nei prossimi cinque anni.

 

Fonte: New JV Formed for Hydropower in Africa

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 419 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Ghana

Renzi: l’Italia pronta ad investire in Ghana

Il primo italiano, Matteo Renzi, ha annunciato che il suo paese è pronto a sviluppare i settori agricoli ed energetico del Ghana. Secondo lui, l’Italia necessita di collaborare con democrazie aperte e buone economie

Kenya

Kenia in fase avanzato il piano per il nucleare

Gli esperti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) hanno dichiarato ai giornalisti che il Kenya ha compiuto progressi significativi verso l’introduzione dell’energia atomica nel paese. Il Kenya ha preparato un rapporto

Ghana

La crescita delle famiglie a medio reddito in Africa

Il forte aumento del reddito delle famiglie in molte delle economie chiave dell’Africa ha permesso la formazione e il rafforzamento di una classe media molto consistente. Gli analisti del Gruppo Standard