Mozambico, espansione del gasdotto verso il Sud Africa

Mozambico, espansione del gasdotto verso il Sud Africa

Un nuovo gasdotto, dal valore di 210 M USD verrà realizzato tra Mozambico e Sud Africa al fine di espandere la capacita’ di trasporto di gas tra i due paesi. Il commissionamento del progetto e’ previsto per il 2017. 

Con l’aggiunta della nuova linea, 212 milioni di gigajoule di gas all’anno saranno convogliate dal Mozambico al Sudafrica, rispetto agli attuali 188 milioni di gigajoule/anno, come ha dichiarato la Mozambique Pipeline Investment Company (ROMPCO).

Il progetto sarà finanziato dalla società petrolchimica, Sasol, il governo del Mozambico e il governo sudafricano.

La nuova linea, che avrà’ un’estensione di 127 km (79 miglia) correrà in parallelo a quella già esistente di 865 km di gasdotto solo per una parte del percorso. La linea esistente va dai giacimenti di gas Temane allo stabilimento Sasol Secunda in Sud Africa.

Sasol, che detiene il 50 per cento di ROMPCO, ha detto che il gas naturale è destinato, fra gli altri usi, al riscaldamento nelle industrie, la ri-vendita per le imprese e per la produzione di energia elettrica.

Pretoria e Maputo ogni possiedono il 25 per cento di ROMPCO attraverso aziende locali.

Il sud Africa, l’economia più industrializzata dell’Africa si trova ad affrontare una carenza di fornitura di energia elettrica, che all’inizio di quest’anno ha provocato frequenti interruzioni di corrente che hanno danneggiano le imprese e scoraggiato gli investitori.

Sorgente: Oil & Gas: Ampliamento del Mozambico gasdotto di aumentare le forniture in Sud Africa | Africa del sud

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 371 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Tanzania

Banca Mondiale dimezza le stime del Sud Africa e alza quelle della Tanzania al 7.2%

La banca Mondiale ha dichiarato che l’economia del Sud Africa rischia di entrare in recessione, in quanto ha tagliato le previsioni di crescita della nazione per quest’anno allo 0,8%. L’economia sta “flirtando

Africa del Sud

Il potenziale dell’Africa viene sottovalutato

L’apparente fine del super-ciclo delle materie prime ha avuto ripercussioni su tutta l’economia globale. Ha scatenato turbolenze nei mercati azionari mondiali, messo pressione sulle valute, e alimentato preoccupazioni circa le

Energia

Sviluppo del settore LNG in Tanzania, l’esperienza scozzese

Gordon McIntosh, un consulente internazionale del settore Oil & gas, ha esortato il governo della Tanzania ad astenersi dal fascino di dipendere dalle multinazionali per la costruzione di infrastrutture a supporto degli investimenti dei il gas