Che cosa porterà il 2016 all’Africa

Che cosa porterà il 2016 all’Africa

La narrativa di un continente in crescita è stata bruscamente scossa negli ultimi tempi, con il calo dei prezzi del petrolio e delle materie prime che hanno danneggiando molte delle maggiori economie africane. Ci sono state battute d’arresto in settori chiave come la lotta alla corruzione del governo e l’istruzione, mentre conflitti in corso aggiungono incertezza.

Ma il quadro generale è tutt’altro che fosco. I paesi africani rappresentano quattro delle 10 economie in più rapida crescita al mondo, l’innovazione fiorisce ampiamente, e vi è un progresso – seppur frammentario – verso la democrazia ed una governance responsabile.

Quest’anno sarà un anno cruciale per le questioni politiche, economiche e per lo sviluppo. Appare difficile fare delle previsioni, ma alcune questioni meritano di essere tenute sotto osservazione.

Paese – Etiopia

131004151204-ethiopia-renaissance-dam-medium-plus-169L’economia con la maggiore crescita economica al mondo, secondo la World bank, che prevede che crescerà del 10% all’anno fino al 2017.

Addis Abeba ha attuato ambiziosi piani di sviluppo che l’hanno vista imbarcarsi in progetti infrastrutturali enormi, aprire il settore delle risorse naturali agli investitori stranieri,  e aumentare la produttività in settori chiave. L’Etiopia gode anche di un maggiore peso diplomatico, ospitando eventi internazionali come il Finance Development Summit nel 2015. Ci sono tuttavia preoccupazioni che la ritrovata prosperità del paese si basi su fondamenta instabili, ma il paese
sarà comunque in primo piano nel 2016.

Megaprogetto – La ferrovia Addis Abeba – Djibouti

131004152346-djibouti-railway-1-story-bodyDal ponte  Jinja in Uganda al tentativo di costruire il più grande radiotelescopio del mondo in Sud Africa, l’Africa è piena di ambiziosi progetti.

Quello che rende invece diverso  il progetto della linea ferroviaria di 800 chilometri che collega la capitale dell’Etiopia con Gibuti è che verra’ completata prima del previsto. Il primo treno merci ha viaggiato nel mese di ottobre, e sarà pienamente operativa ad inizio del  2016. Finanziato con 3 miliardi di dollari di investimenti cinesi, e selezionato come uno dei migliori progetti infrastrutturali dal gruppo Knight Frank, i partecipanti si aspettano che la nuova linea porterà nuove opportunità commerciali.

Elezioni – Repubblica Democratica del Congo

160108125632-joseph-kabila-kinshasa-medium-plus-169Il 2016 sarà un anno cruciale per il progresso democratico in Africa che vedrà il Ghana, il Marocco e lo Zambia eleggere nuovi leader.

Ma forse il maggiore dibattito si svolge intorno ad una elezione che probabilmente non si svolgerà. Il presidente Joseph Kabila si sta avvicinando ai 15 anni al potere, e la costituzione lo obbliga a dimettersi quest’anno, ma gli avversari credono che sia determinato a mantenere il potere. Si prevedono crescenti tensioni e proteste in vista del giorno delle previste elezioni nazionali nel mese di novembre. Se Kabila dovesse farsi da parte, il magnate del calcio Moise Katumbi è pronto a correre per le presidenziali. Una nuova leadership potrebbe contribuire a liberare il potenziale latente di una delle nazioni più ricche di risorse naturali al mondo.

Tecnologia – L’energia solare

151130181344-rwanda-solar-1-medium-plus-169La conferenza COP21 ha visto il lancio dell’African Renewable Energy Initiative, con l’impegno di aggiungere 300 gigawatt di energia rinnovabile entro il 2030.

Il solare è la pietra angolare delle rinnovabili, con nuovi mega sviluppi in Sud Africa, la capacità di implementare del Ruanda, e nuove aziende come la keniota M-Kopa, che stanno l’energia elettrica nelle case, con tariffe e costi più bassi. Grazie al rapido miglioramento della tecnologia e del know-how, i paesi africani possono diventare i leader mondiali nel solare.

Azienda – Safemotos

160108130318-safemotos-medium-plus-169Dopo essere stato vittima di un grave incidente, l’imprenditore Peter Kariuki ha lanciato una società per risolvere il problema delle strade notoriamente pericolose del Ruanda.

Safemotos è un’applicazione in stile Uber per i moto-taxi, ma con la capacita di valutare lo stile di guida dei piloti, per garantire che i “cowboy” siano rapidamente esclusi. La società è cresciuta rapidamente, facendo registrare 4.000 viaggi dal lancio nel mese di giugno, e si è assicurata investimenti in previsione dell’espansione in Nigeria, Uganda e Benin. I fondatori stimano che il loro mercato complessivo potrebbe valere $ 250 milioni. Li vedremo volare nel 2016.

Commodity – Platino

130508135713-diamond-bracelet-story-body2015 è stato un anno duro per i mercati delle materie prime, ma potrebbe esserci la luce in fondo al tunnel, secondo Monique Mathys, capo economista presso l’associazione delle Miniere del Sud Africa.

“La prima meta’ dell’anno non sarà facile, ma verso la fine dell’anno, ci aspettiamo di vedere una stabilizzazione”, ha detto alla CNN Mathys. “Il settore è stato sostanzialmente in perdita per un periodo prolungato di tempo … Credo che il platino debba essere tenuto sotto osservazione, ha raggiunto gli 840 $ l’oncia, il livello più basso di sempre. E ‘sicuramente da seguire con attenzione.”

 

Sorgente: What will 2016 bring for Africa? – CNN.com

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 419 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Sudafrica: Le imprese italiane hanno investito oltre un miliardo
Economia

Sudafrica: Le imprese italiane hanno investito oltre un miliardo

Le imprese italiane hanno investito nell’economia del Sudafrica oltre un miliardo di euro, cifra che potrebbe crescere ancora visto l’alto potenziale dell’area. Lo ha affermato il presidente dell’Ice, Riccardo Maria

Tanzania: Il FMI certifica la sostenibilità del debito pubblico
Tanzania

Tanzania: Il FMI certifica la sostenibilità del debito pubblico

Il debito nazionale è sostenibile, il Fondo monetario internazionale (FMI) ha detto, sollecitando il governo del presidente John Magufuli a valutare l’emissione di nuove garanzie per prestiti, tanto a condizioni agevolate

Africa, 1.2 Miliardi di opportunità
Africa Orientale

Africa, 1.2 Miliardi di opportunità

Per vedere l’apice del boom africano, potete, come hanno fatto un gran numero di investitori stranieri, volare ad Abidjan, la capitale della Costa d’Avorio. I visitatori arrivano in una hall climatizzata dove