Mozambico: Rilanciare un’economia in difficolta’

Mozambico: Rilanciare un’economia in difficolta’

Il Mozambico è attualmente afflitto da gravi problemi economici. La sua moneta è precipitata, diventando la terza peggior performer del mondo, ed il paese ha dovuto fare ricorso al Fondo monetario internazionale (FMI) per rimpinguare le casse del governo, ormai vuote.

Tuttavia c’è ancora speranza, se il presidente dell’amministrazione Filipe Nyusi riuscirà a resistere alla tempesta economica che si è abbattuta sul paese a partire dagli ultimi anni del governo suo predecessore, Armando Guebuza. Mr Guebuza lasciato l’ufficio poco più di un anno fa, lasciando le finanze del Mozambico a brandelli.

Nella rapporto sul Mozambico del FMI dello scorso gennaio 2016, il FMI ha previsto che i progetti di gas naturale liquefatto (NLG) potrebbero portare un totale di $ 500 miliardi e spingere il tasso di crescita del PIL del Mozambico fino ad un 24 per cento tra il 2021 e il 2025.
Questo però non è garantito. I prezzi dell’energia rimangono bassi, e i progetti di investimento sono in stallo, ed appare chiaro che il Mozambico non era preparato per le conseguenze di un crollo dei prezzi delle materie prime e un dollaro forte.

La fedeltà al partito Frelimo, che ha governato il Mozambico fin dalla sua indipendenza dal Portogallo nel 1975, significa che il governo continua, almeno in pubblico, a dare la colpa dell’attuale caos a fattori esterni. Ma la vera causa degli attuali problemi del Mozambico sono le spese eccessive fatte sotto il governo di Guebuza, anche dopo che i prezzi delle materie prime hanno cominciato a crollare nel 2013. Il debito pubblico e’ esploso ed ammonta a circa il 60 per cento del PIL, secondo i dati della Banca Mondiale. Gran parte di essa è stato causato dal finanziamento di progetti controversi e costosi.

Il più noto di questi è stata il finanziamento, nel 2013 dell’Empresa Mocambicana de Atum (Ematum), una oscura società statale, di recente creazione che ha ricevuto un prestito di 850m di dollari, garantito da garanzia sovrana. Il denaro, che secondo Ematum era per le operazioni di pesca del tonno, è stato in gran parte speso per attrezzature militari. Fino ad ora non c’e’ stato alcun ritorno sull’investimento. Ora Ematum è in fallimento. Circa 500 Milioni del prestito sono stati spostati nel bilancio della difesa. Il tesoro sta ora rimborsando il debito al costo di 200M di dollari all’anno.

I progetti del gas naturale

I progetti del Gas sono cruciali nel breve termine, il FMI rivela che vi siano gravi problemi nella definizione del governo di ‘spesa prioritaria’. Attualmente interi ministeri sono classificati come ‘prioritari’. Questo significa che le nuove auto per il Ministero della Salute sono classificati come prioritarie nella stessa misura come l’acquisto di vaccini.
Anche la gestione fiscale appare carente. è anche viziata. Il Mozambico ha ricevuto più di $ 1 miliardo in imposte sulle plusvalenze nel 2013 e nel 2014, ma la spesa è rimasta la priorità del governo. Se una parte di queste risorse fosse stata accantonata, il paese avrebbe ora avrebbe più riserve internazionali atte ad affrontare shock esterni, dice Alex Segura-Ubiergo, capo della missione del FMI in Mozambico.

Dopo aver esaurito le ultime riserve disponibili per pagare debito di dubbia qualità e cercare di ritardare l’inevitabile deprezzamento della sua moneta, il metical, il Mozambico è dovuto ricorrere al FMI per un prestito di $ 283m nel mese di ottobre. Il prestito e ‘stato accompagnato da dure misure di austerità. Il bilancio è stato ridotto ed i tassi di interesse sono aumentati. come conseguenza, l’incremento dei prezzi ha colpito la popolazione ed il governo potrebbe affrontare disordini sociali. nel paese c’è un precedente, nel 2010, l’aumento dei prezzi del carburante ha provocato rivolte. La mancanza di un controllo sui progetti di investimento rimane un problema. Il ministro delle finanze Adriano Maleiane ha sospeso i negoziati su una serie di prestiti per infrastrutture, mentre i ministeri procedono con i necessari studi di fattibilità.
Un tecnocrate con una reputazione di integrità, il ministro ha il pieno sostegno del presidente Nyusi, ed è visto da molti come un geuino tentativo di realizzare una migliore governance.

Le sfide politiche

Il radicato sistema di Frelimo di patronato contrasta con gli sforzi per portare una maggiore trasparenza. Esternamente, il conflitto in corso con partito di opposizione Renamo crea instabilità che potrebbe ostacolare la ripresa economica. La svalutazione è difficile per un paese fortemente dipendente dalle importazioni. Anche il suo debito estero, gran parte del quale è in dollari, rende ancora più difficile il rimborso. Il Mozambico ha perso circa un quarto dei 500M di dollari che riceve dai donatori internazionali. Ma vi sono speranze che la immediata carenza di valuta straniera sarà alleviata da importanti investimenti in un progetto di gas naturale da parte della compagnia petrolifera statunitense Anadarko.

Il FMI stima che potrebbe portare circa 400 Milioni di dollari in Mozambico entro la fine dell’anno. “A breve termine, i progetti di gas sono fondamentali”, afferma Segura. Se questi investimenti iniziali non si materializzano, ulteriori e più dolorosi aggiustamenti fiscali possono essere l’unica opzione per il Mozambico. La realtà è che il Mozambico ha una capacità molto limitata di contrarre più debito perché il paese ha raggiunto la soglia, oltre la quale si corre un alto rischio, afferma Segura.

Un’economia da riformare

In Mozambico, secondo l’economista Maria Nita Dengo, i tempi duri potrebbero rappresentare l’impulso a fare le riforme tanto necessarie al paese. Ad esempio gli sforzi del governo per migliorare l’accesso all’elettricità e alla terra sono esempi di misure che costano relativamente poco, ma stimolano la crescita del settore privato e della produttività.
Segura, del Fondo monetario internazionale, dice che il Mozambico deve cercare di diversificare l’economia per esportare di più e ridurre la dipendenza dalle importazioni. L’industria estrattiva è un settore, ma l’agricoltura, il turismo, l’energia e i trasporti rappresentano un”opportunità di generare una crescita più inclusiva.

Tra le difficoltà, la Dengo vede delleopportunità se il governo procederà con le riforme. Queste riforme hanno il potenziale di portare sviluppi reali, e non lasciare che il Mozambico cada nella trappola della maledizione delle risorse naturali.

Fonte: Mozambique: Kickstarting an ailing economy – Analysis – This is Africa

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 371 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Nigeria

Nigeria – Opportunità  nella filiera del pomodoro

La Nigeria e’ il più grande produttore africano di pomodori, ma è anche il primo importatore di concentrato di pomodoro in Africa. La produzione di concentrato di pomodoro in Nigeria potrebbe

Africa Occidentale

Europa e USA guidano gli FDI in Africa, la Cina guarda altrove

Molto e’ stato detto e scritto sul crescente interesse della Cina in Africa e degli investimenti cinesi nel continente. Certo, la Cina ha speso somme ingenti in Africa, prevalentemente su

Africa Orientale

Etiopia: MAN inaugura impianto di assemblaggio

Mesfin Industrial Engineering (MIE) in collaborazione con MAN Truck & Bus AG società tedesca ha inaugurato l’impianto di assemblaggio camion di Venerdì 11 Marzo, a Tigray, in Etiopia. MIE è la prima azienda a