Sudan, Cina, accordo per la costruzione del primo reattore nucleare

Sudan, Cina, accordo per la costruzione del primo reattore nucleare

La China National Nuclear Corporation ha concordato con il Sudan la costruzione del primo reattore nucleare nella nazione africana. Questo accordo e’ solo l’ultimo sforzo della Cina per espandere influenza tecnologica all’estero.

Un accordo quadro tra i due paesi è stato firmato nel corso di una visita di tre giorni in Sudan da Nur Bekri, direttore del China National Energy Administration, secondo Xinhua News Agency. CNNC ha inoltre firmato un accordo di cooperazione con il Ministero delle risorse idriche e dell’energia elettrica del Sudan, secondo il Quotidiano del Popolo.

La Cina è alla ricerca di una più ampia accettazione della sua tecnologia nucleare e l’esperienza come risposta alla richiesta globale di energia pulita. La Cina prevede di esportare circa 30 reattori nucleari nostrane entro il 2030, secondo le parole del presidente della CNNC Sun Qin.

L’accordo è un passo avanti per il progetto “one belt one road” per esportare tecnologie, comprese le tecnologie nucleari e i treni ad alta velocità, per le nazioni europee e africane secondo Shi Yan, un analista di UOB- Kay Hian con sede a Shanghai. La Cina può fornire sia il supporto tecnologico e finanziario per lo sviluppo di progetti di energia nucleare.

La CNNC ha in programma di costruire reattori in Argentina e in Pakistan, mentre la China General Nuclear Power Corp. sta puntando al Kenia con  proprio progetto. CGN e Electricité de France SA hanno firmato un accordo nel mese di ottobre per la costruzione di tre reattori nel Regno Unito, tra cui l’impianto di Hinkley Point nel sud-ovest dell’Inghilterra e un reattore cinese sviluppato a Bradwell.

Il Sudan ha intenzione di iniziare a costruire il suo primo reattore nucleare nel 2021 e la produzione di energia entro il 2027, secondo una presentazione del governo dello scorso anno per l’Agenzia internazionale per l’energia atomica. Il paese sta cercando di costruire due reattori ad acqua pressurizzata da 600 megawatt, ha detto durante presentazione.

Con la una potenza installata di circa 3.025 megawatt, il nucleare aiuterà il paese a soddisfare la domanda che dovrebbe crescere fino a 8.500 megawatt entro il 2031.

Sorgente: China agrees deal for Sudan’s first nuclear reactor; a step in its grand ‘One Belt, One Road’ plan

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 425 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Sudan

Sudan, verso l’uscita dalle sanzioni americane

Il ministro degli Esteri del Sudan ha detto martedì che il suo Paese si sta avvicinando a un accordo con Washington per risarcire le famiglie delle vittime dei letali attentanti

Energia

Somalia, la nuova frontiera per l’Oil & Gas

L’avvio del Somali Bid Round 2020 dopo la ratifica del Petroleum Law and Resources Revenue Sharing Agreement, l’istituzione della Somali Petroleum Authority (SPA) e di un Production Sharing Agreement competitivo

Uganda

Juba salverà il sogno dell’oleodotto keniota?

Il Sud Sudan deve ancora prendere una decisione sul percorso preferenziale per il trasporto del suo petrolio, in quanto si attendono gli esiti dei colloqui con il Sudan per i costi di transito.