Il Kenia guarda ai turisti dell’Africa Orientale

Il Kenia guarda ai turisti dell’Africa Orientale

Il Kenya ha annunciato una campagna di marketing da 1.5 Milioni di Dollari nel tentativo di invertire il calo dei visitatori dai pesi dell’Africa orientale, doppio successo di una simile campagna dello scorso anno che ha migliorato gli arrivi dalla Nigeria e dal Sud Africa.

Il segretario turismo Najib Balala ha detto che la campagna e’ destinata ai turisti  provenienti da Tanzania, Uganda e Ruanda, e si basa su una recente ricerca sui consumatori condotta nei tre paesi.

I dati ufficiali mostrano che i visitatori provenienti dalla Tanzania lo scorso anno sono diminuiti del 17,3 per cento a 17.752, i viaggiatori ugandesi in Kenya si sono ridotti dell’otto per cento a 29.038, mentre quelli provenienti da Rwanda dell’1,3 per cento a 11.242.

In termini di investimenti, abbiamo considerato il mercato della Tanzania e Uganda per scontato. Ma questo sta cambiando”, ha detto Balala in una conferenza stampa a Nairobi.

Il Kenya è famoso per il suo clima caldo e le palme spiagge, resort e parchi a divertimento, mentre Nairobi viene visto dai funzionari statali come in hub regionale per lo shopping e i soggiorni per i viaggiatori della regione.

Gli arrivi turistici dal Sud Africa, che è il più grande mercato del Kenya in Africa, sono cresciuti del 17,6 per cento lo scorso anno a 30.476, mentre i visitatori nigeriani sono aumentati del sei per cento a 14.065.

La crescita è stata attribuita alle azioni promozionali svolte in Nigeria e Sudafrica – le prime due economie dell’Africa.

Il governo cerca di replicare il successo in Africa orientale con una promozione da 1,5 milioni di dollari che occupa copre il 60 per cento dei 2,5 milioni di di budget promozionale per promuovere il Kenia all’estero.

L’Africa ha contribuito al 26 per cento degli arrivi totali che hanno raggiunto quota 1,1 milioni lo scorso anno . Il Consiglio del Turismo del Kenya, l’agenzia di marketing di Stato, prevede di spendere 1.6 miliardi di scellini nel prossimo esercizio fiscale per promuovere l’immagine del paese e attirare visitatori da tutto il mondo.

Il turismo è un fattore chiave per il Kenia per ricevere valuta pregiata, ma una serie di attacchi terroristici hanno causato un forte calo degli arrivi dei visitatori stranieri dopo che molte nazioni occidentali hanno diramato raccomandazioni di non viaggiare nel paese, causando un forte calo nell’afflusso di valuta pregiata nel paese. Questo ha anche contribuito all’indebolimento dello scellino.

Fonte: Kenya eyes tourists from East Africa in $1.5m promotion

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 425 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Africa Orientale

5 miliardi di investimenti in Ruanda grazie agli incentivi statali

Gli incentivi per le aree di sviluppo prioritarie hanno facilitato negli ultimi cinque anni la crescita degli investimenti per circa  4,8 miliardi di $, secondo i dati del Rwanda Development Board (RDB). I dati mostrano

Kenya

Kenia: esenzione totale per aziende che producono energia elettrica

Il Kenya, con una mossa a sorpresa,  ha cancellato le imposte sugli utili realizzati dalle imprese straniere che producono ed  immettono elettricità nella rete nazionale (Indipendet Power Producer ), una mossa volta a

Africa Occidentale

Europa e USA guidano gli FDI in Africa, la Cina guarda altrove

Molto e’ stato detto e scritto sul crescente interesse della Cina in Africa e degli investimenti cinesi nel continente. Certo, la Cina ha speso somme ingenti in Africa, prevalentemente su