Uber sbarca in Tanzania e lancia i servizi a Dar Es Salaam

Uber sbarca in Tanzania e lancia i servizi a Dar Es Salaam

Dar es Salaam è l’ultima città ad accogliere Uber, la tecnologia che sta rivoluzionando il trasporto pubblico nelle megacities.

I servizi di Uber sono disponibili a partire da oggi, Giovedì 16 giugno ad un frazione del costo dei taxi che normalmente trasportano passeggeri nella città capitale economica che conta quasi 5 milioni di persone.

Il servizio dovrebbe aver un lancio più facile rispetto ad altre città africane, come Nairobi e Johannesburg, dove i tassisti  locali hanno tentato di resistere all’introduzione del servizio.

Nairobi è stata la prima città in Africa orientale dove uber ha investito, per offrire la propria tecnologia, mentre già nel 2015 Johannesburg è stata la trentaquattresima città al mondo che ha salutato l’introduzione di Uber nel mercato.

Le tariffe di Uber partono da Sh466 (18 Eurocents) per chilometro, e Uber garantisce un monitoraggio costantane dei taxi per garantire la sicurezza degli autisti e dei clienti di Uber.

Oggi e domenica Uber, per pubblicizzare l’investimento in Tanzania, offrirà corse gratuite per i primi clienti, ai quali e’ richiesto solo di scaricare l’applicazione sui loro cellulari, per poter prenotare e chiamare i tassisti.

I clienti potranno poi pagare la corsa attraverso i servizi di mobile money, come M-Pesa, oramai estremamente diffusi in Tanzania.

Con questo lancio di Uber a Dar es Salaam, Uber raggiunge il traguardo di 475 città e 70 paesi diversi dove e’ attivo il servizio, mentre Dar Es Salam è la nona città Africana, dopo i recenti lanci della scorsa settimana in Uganda e Ghana.

Fonte: the citizen

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 300 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Kenya

Kenia: Un software africano per prevenire le frodi nelle elezioni americane

La società senza scopo di lucro keniota Ushahidi ha lanciato un sito Web che permette di segnalare irregolarità elettorali nel giorno delle elezioni. I creatori vogliono promuovere la trasparenza –

Kenya

Kenya – Le banche cercano di entrare nel business del mobile money

Negli ultimi dieci anni, il Kenya ha monopolizzato la ribalta mondiale grazie al servizio di trasferimento di denaro mobile M-Pesa. Grazie a servizio il paese ha guadagnato la sua reputazione di

Politica

Ruanda, un modello di sviluppo?

Immerso nella campagna agricola che si estende lungo la frontiera meridionale del Ruanda con il Burundi, un vasto progetto sta prendendo piede tra le coltivazioni di manioca e banane, con i