Il Kenia e De la Rue entrano in JV per la stampa di banconote

Il Kenia e De la Rue entrano in JV per la stampa di banconote

La joint venture prevede che il governo acquisterà per 5 milioni di sterline (Sh658 milioni) una quota del 40 per cento della De La Rue Kenia EPZ Limited, che è la filiale locale della De La Rue Currency e Security Printing. Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera per firmare l’accordo di joint venture il 28 luglio.

Il governo avrà due membri nel consiglio della joint venture, tra cui il Presidente, il quale avrà il compito di proteggere gli interessi dello Stato in tutte le occasioni.

La fabbrica del Kenya sarà uno dei tre siti principali di stampa di valuta per la De La Rue, dopo il Regno Unito e  lo Sri Lanka. In Kenia si prevede che verranno effettuati contratti di stampa regionali.

La società si aspetta di fare un investimento totale di 15 milioni di £ (Sh2 miliardi di euro) nei tre siti nel corso dei prossimi due anni in nuovi macchinari di stampa, che permetteranno di acquisire contratti stampa con standard di sicurezza più elevati.

Il segretario al Tesoro Henry Rotich detto che l’accordo di joint venture che è stato firmato non ha clausole di esclusività per la ditta britannica, che in passato ha stampato le banconote del Kenya per decenni senza passare attraverso tender pubblici. Gli aspetti dell’investimento da quello delle pubbliche forniture restano separati, e la banca centrale sarà libera di pubblicare gare di appalto per la stampa di banconote, alle quali la De La Rue parteciperà liberamente.

 

 

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 419 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Unione Africana, accelerare l’industrializzazione per superare la pandemia
Africa Occidentale

Unione Africana, accelerare l’industrializzazione per superare la pandemia

L’Unione Africana ha dichiarato che lavorerà per accelerare la sua agenda di sviluppo industriale e riconfigurare le supply chain per superare le difficoltà commerciali e logistiche del continente che sono

Tanzania, il primo parco eolico da 100 MW
Africa Orientale

Tanzania, il primo parco eolico da 100 MW

International Finance Corporation sta sviluppando in Joint Venture con Aldwych international e six telecom il primo parco eolico del paese nella regione di Singida. Il progetto prevede di generare 100 megawatt di

Tanzania: Dangote raggiunge un accordo sulla fornitura di gas naturale
Africa Orientale

Tanzania: Dangote raggiunge un accordo sulla fornitura di gas naturale

Il Governo della Tanzania e Dangote Cement della Nigeria hanno raggiunto un accordo sulla fornitura di gas naturale alla stabilimento di produzione della società nel paese dell’Africa orientale dopo i