Uganda: L’IMF conferma il buono stato di salute dell’economia

Uganda: L’IMF conferma il buono stato di salute dell’economia

L’economia del paese e’ in buona salute, cosí ha riportato il FMI.
non è in una forma così male come pensiero precedente, il fondomonetario internazionale (FMI) ha detto nella sua ultima valutazione.

Axel Schimmelpfennig, capo missione dell FMI, ha dichiarato, paarlando a conclusione della settima revisione del programma economico dell’Uganda, all’interno dello strumento dsella politica di  supporto (PSI). le prospettive sono positive, con il prodotto interno lordo che dovrebbe crescere quest’anno del 5% e del 5,5% nell’esercizio 2017/2018, contro una crescita che si era attestata al 4,8% nel 2015/2016.

Il PSI è uno strumento del FMI che aiuta i paesi a implementare  programmi economici efficaci che, una volta approvati dal Consiglio di amministrazione del FMI, rappresentano l’approvazioned a parte del FMI delle politiche del paese, un segnale importante per i donatori, le banche multilaterali di sviluppo e i mercati. La proiezione della crescita rappresenta un rimbalzo dell’economia

La banca centrale ha controllato l’inflazione, verso il suo obiettivo del 5% e aumentato le sue riserve internazionali di $ 160 milioni. Dal mese di giugno, l’inflazione è scesa dal 5,9% al 4,2% nel mese di settembre, secondo gli ultimi dati dell’ufficio di statistica, riduzione che ha spinto la Banca centrale ad abbassare i tassi dal 14% nel mese di agosto al 13% nel mese di ottobre. 

Mentre il ministro delle finanze Matia Kasaija è stato d’accordo con la valutazione, ha esortato la Banca mondiale a revocare la sospensione dell’erogazione del prestito al paese dicendo che la mossa aveva causato una situazione di stallo nell’implementazione di progetti di sviluppo. Quasi due mesi fa, la Banca mondiale aveva sospeso i finanziamenti all’Uganda, pari a chiudere a $1,5 miliardi citando un basso assorbimento e la mancata applicazione dei progetti di  protezione sociale e salvaguarda.

Nella stessa riunione, governatore di BoU Emmanuel Tumusiime-Eva ha respinto come “spazzatura” i rumors riguardanti la sicurezza del settore bancario, dicendo che è il settore e’ in buono stato e redditizio salvo per “uno o due istituzioni che hanno bisogno di essere tenuti sotto osservazione.”

Schimmelpfennig ha detto che il governo ha bisogno di incrementare le imposte in rapporto PIL dello 0,5% e a dare priorità sociali alle spese per educazione e salute all’interno di una package per lo sviluppo.

Sorgente: Uganda’s Economy Sound, Says IMF – allAfrica.com

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 300 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Africa Orientale

Brexit, le conseguenze per la East African Community

Le economie dell’Africa orientale stanno valutando le conseguenze del voto della Gran Bretagna la scorsa settimana per lasciare l’Unione europea. Le banche centrali hanno dichiarato che devono monitorare l’impatto immediato del

Africa Orientale

USA: Trump potrebbe spingere l’Africa verso la Cina

Mentre la Cina è un partner più recente in Africa rispetto agli Stati Uniti, rappresenta un forte controesempio. Molti governi africani vedono la Cina come un modello di un paese che

Tanzania

Sud Africa, Africa, il boom dei centri commerciali

La crescente domanda di centri commerciali, uno più lussuoso dell’altro, appare come un u ulteriore segno della crescita della classe media in Africa. L’aumento del potere d’acquisto e un boom nel