Ghana, Eni sta valutando un investimento nel solare

Ghana, Eni sta valutando un investimento nel solare

Eni sta valutando di investire nel settore delle energie rinnovabili in Ghana. L’azienda italiana e l’Autorità per lo sviluppo di Savannah Accelerated (SADA) valuteranno la fattibilità tecnica ed economica di un impianto solare da 20 a 50 MW nel Nord della Savannah Ecological Zone del Ghana.
SADA è un ente pubblico indipendente e autonomo, con il mandato di fornire un quadro per lo sviluppo globale e a lungo termine del Savannah Ecological Zone del Nord (NSEZ). Il SADAPromuove lo sviluppo agricolo e industriale per ridurre la povertà e colmare il divario tra la parte settentrionale del paese e il sud. Conti Il SADA rappresenta circa il 54,4% della superficie totale del Ghana ed è dotato di enormi potenzialità, non sfruttate in termini di energia solare.

Sorgente: Alternative Energy Africa

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 300 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Energia

Mozambico, espansione del gasdotto verso il Sud Africa

Un nuovo gasdotto, dal valore di 210 M USD verrà realizzato tra Mozambico e Sud Africa al fine di espandere la capacita’ di trasporto di gas tra i due paesi.

Uganda

Kenya, Uganda e la corsa verso Juba

Le rivalita’ all’interno della East African Community non sembrano cessare, in quanto sembra che Uganda e Kenya stiano accellerando lo sviluppo del c.d. Corridoio Nord, per portare  il collegamento ferroviario

Africa Orientale

Etiopia: inaugurata la diga Gibe III, la più alta al mondo in RCC

Inaugurata in Etiopia GIBE III, la più importante diga nel Paese, con una capacità installata di 1870 MW e la più grande al mondo del suo tipo. Realizzata da Salini