Congo DRC, prosegue il progetto della Grand Inga Dam

Congo DRC, prosegue il progetto della Grand Inga Dam

Nonostante la sfida del coronavirus nel Paese, la Repubblica Democratica del Congo sta procedendo con i piani per offrire il progetto della diga di Grand Inga al continente.

In occasione di un vertice del Consiglio dei ministri del 12 giugno, il presidente Félix Tshisekedi ha annunciato che a breve si terrà un incontro con i capi di Stato africani.

“Questa conferenza, che si svolgerà in due fasi durante questo mese di giugno e in settembre-ottobre 2020, ha tra gli altri obiettivi quello di presentare le opportunità attuali e future della Grande Inga e di promuovere tutto il potenziale idroelettrico della Repubblica Democratica del Congo in modo da incoraggiare gli inviti a manifestazioni di interesse per l’acquisto dell’energia da generare”, ha detto il presidente Tshisekedi.

Il forum di giugno sarà un forum virtuale multinazionale e multisettoriale di alto livello sul Grand Inga in collaborazione con l’Unione Africana DA-Nepad e l’alto rappresentante dell’Unione Africana, Raila Odinga. Si svolgerà nell’arco di tre giorni e riunirà i capi di Stato e i rappresentanti della Repubblica Democratica del Congo, del Sudafrica, dello Zambia, dell’Angola, del Ruanda, dell’Uganda, della Tanzania, del Ghana.

Sono invitate anche le agenzie dell’ONU, il settore privato africano e le organizzazioni dell’Africa continentale.

Il potenziale della diga della Grande Inga può coprire fino al 40% del fabbisogno di energia elettrica del continente.

L’obiettivo del forum è quello di accelerare gli sforzi continentali e globali verso progetti e investimenti nel settore dell’energia idroelettrica rinnovabile, l’innovazione e l’implementazione dell’efficienza energetica. Questo può essere fatto solo attraverso la cooperazione e l’integrazione regionale.
Facendo leva sul progetto Grand Inga, i governi africani, attraverso l’UA, cercano di creare le economie di scala necessarie per il progresso.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 335 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Energia

Tanzania, il “Bulldozer” Magufuli e il settore LNG

Il Giorno dell’Indipendenza,  con le sua colorate parate militare e i concerti allo stadio, di solito sono una possibilità per l’élite politica per rilassarsi e compiacersi del bagliore riflesso dai padri fondatori

Africa Sub Sahariana

Elettricità prepagata, una rivoluzione per il solare in Africa?

Una società sta cercando di portare la corrente elettrica a coloro che non sono connessi alla rete elettrica, ovvero le comunità rurali africane con un innovativo sistema prepagato a consumo,

Kenya

Juba salverà il sogno dell’oleodotto keniota?

Il Sud Sudan deve ancora prendere una decisione sul percorso preferenziale per il trasporto del suo petrolio, in quanto si attendono gli esiti dei colloqui con il Sudan per i costi di transito.