Ghana, un gigawatt di energia nucleare entro il 2030

Ghana, un gigawatt di energia nucleare entro il 2030

Il Ghana ha avviato un progetto che vedrà il paese svilupparsi la produzione di un gigawatt di energia nucleare da aggiungere al suo mix energetico.

Il progetto, che dovrebbe iniziare nel 2024 e concludersi nel 2030, sarà realizzato in tre fasi.
La prima fase, che soddisfa i requisiti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA), è stata completata con lo sviluppo di un’infrastruttura nazionale per la progettazione dell’energia nucleare.

Il Ghana ha quindi ottenuto il via libera per avviare la seconda fase dopo aver completato la prima.

Nella seconda fase, ci sarà lo sviluppo di istituzioni, la costruzione di competenze/capacità, il collegamento con le parti interessate, lo sviluppo di un quadro normativo, studi/aggiornamento della rete elettrica, nonché l’approvvigionamento, la preparazione del sito e la stipula di contratti.

Per trasformare questa fase in un successo, i funzionari del ministero del settore hanno tenuto un incontro con il ministro dell’Ambiente, della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione e con altri stakeholder per discutere la seconda fase del progetto.

Il coordinatore del Programma per l’energia nucleare del Ghana (NPP), il dottor Robert B. M. Sogbadjie ha dichiarato che il governo ha già individuato quattro siti per il progetto. Egli, tuttavia, non ha menzionato i luoghi esatti.

“Quando l’AIEA ci darà il consenso per la fase due come per la fase uno, passeremo sicuramente alla fase tre, che prevede la costruzione della centrale. Ci aspettiamo che anche questa fase tre finisca entro il 2030, quando collegheremo la centrale nucleare alle reti per integrare e diversificare il mix energetico”.

Sul costo del progetto, il dottor Sogbadjie ha affermato che per una capacità installata da 1000 MW a 1200 MW del nucleare, il prezzo varia da 4 a 6 miliardi di dollari. Tuttavia, le quotazioni partono dai 700 MW, che comportano un costo di circa 2 miliardi di dollari da parte degli altri paesi. Ha affermato che considereranno tutte le quotazioni e prenderanno una decisione economicamente vantaggiosa per il Ghana.

Egli è del parere che, nonostante i costi, il Ghana potrebbe arrivare alla fine della terza fase e diventare un esempio per il continente.

L’energia nucleare migliora la vita in diversi modi, nella costruzione della robotica, nella sanità e persino nella fornitura di acqua.

Quando questa sarà completata, permetterà di diversificare il mix di approvvigionamento di energia del paese e di aumentare la quantità di risorse energetiche rinnovabili.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 356 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Ghana

Ghana: il nuovo presidente promette tagli alle tasse

Il nuovo presidente del Ghana Nana Akufo-Addo ha promesso di tagliare le tasse per rilanciare l’economia nella sua cerimonia di giuramento il Sabato, mentre ha anche promettendo di proteggere le

Africa Occidentale

Nigeria, Saipem iniziato il collaudo per l’impianto di fertilizzanti più grande del mondo del gruppo Dangote

Il progetto per un impianto di fertilizzanti da 2 miliardi di dollari del Dangote Group, che è nella fase finale di costruzione nella capitale commerciale di Lagos, dovrebbe essere pronto

Economia

Nigeria: Faresin Building cresce nel paese con SIMEST

SIMEST, società del polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, rafforza la penetrazione in Nigeria della Faresin Building di Vicenza, primo produttore italiano di sistemi per l’edilizia industrializzata e tra