Kenya, Alphabet’s Loon lancia il servizio internet via palloni aerostatici

Kenya, Alphabet’s Loon lancia il servizio internet via palloni aerostatici

BARINGO, Kenya (Reuters) – Alphabet Inc. ha iniziato a offrire il primo sito internet ad alta velocità commerciale al mondo che utilizza palloni aerostatici agli abitanti dei villaggi nelle regioni remote della Rift Valley del Kenya.

Il servizio è gestito da Loon, un’unità della società madre di Google Alphabet, e Telkom Kenya, il terzo operatore di telecomunicazioni della nazione dell’Africa orientale.

Il Kenya è il primo Paese… ad avere stazioni base in alto nel cielo”. Ora saremo in grado di coprire l’intero paese in un arco di tempo molto breve”, ha detto il ministro dell’Informazione Joe Mucheru dopo aver lanciato il servizio.

La tecnologia è già stata usata in passato, ma non commercialmente. Gli operatori delle telecomunicazioni statunitensi hanno utilizzato i palloni aerostatici per collegare più di 250.000 persone a Porto Rico dopo un uragano del 2017.

Il progetto mira a fornire Internet a prezzi accessibili di quarta generazione (4G) alle comunità rurali sotto copertura o scoperte. Il programma ha richiesto più di un decennio di lavoro.

“Stiamo effettivamente costruendo il prossimo livello della rete mobile in tutto il mondo. Assomigliamo a un ripetitore per cellulari a 20 km di altezza”, ha detto Alastair Westgarth, l’amministratore delegato di Loon.

Le stazioni base flottanti hanno una copertura molto più ampia, circa un centinaio di volte l’area di un tradizionale ripetitore per cellulari, ha detto Westgarth. I grandi palloni traslucidi sono dotati di un pannello solare e di una batteria, e volano nell’atmosfera superiore, al di sopra degli aerei e delle intemperie.

Vengono lanciati da strutture in California e Portorico e controllati tramite computer nella stazione di volo di Loon nella Silicon Valley, utilizzando elio e pressione per manovrare.

Hanno anche un software dotato di intelligenza artificiale per percorrere le traiettorie di volo senza grande intervento umano.

Durante il lancio del servizio nella vasta e semiarida contea di Baringo, nel cuore della Rift Valley, Mucheru ha effettuato una videochiamata al presidente Uhuru Kenyatta.

“Ora potrete vendere i vostri prodotti su Internet. Voglio vedere le vendite online di miele”, ha detto un raggiante Kenyatta ai residenti tramite la chiamata, riferendosi alla rinomata apicoltura della regione.

Gli abitanti del luogo viaggiavano più di 60 km (40 miglia) fino alle città più vicine per una connessione a internet.
Ora, Dorcas Kipkeroi ha detto che vuole vendere i suoi barattoli di miele ai kenioti espatriati che desiderano un pezzo di casa.
“Mi aiuterà a raggiungere i kenioti che vivono all’estero perché la comunicazione è stata difficile”, ha detto.

Westgarth ha detto che Loon, che ha un accordo per distribuire il servizio con Vodacom in Mozambico, ed ha visto un aumento dell’interesse da parte degli operatori e dei governi dopo che la crisi del coronavirus ha costretto la gente a fare più affidamento su internet.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 356 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Kenya

Kenya, 55 Milioni per lo sviluppo del piccolo idroelettrico.

La Kenya Tea Development Agency ha ottenuto un prestito di 55 milioni di dollari per costruire sette piccole centrali idroelettriche per ridurre la dipendenza dalla rete nazionale e tagliare i

Politica

Il 2015 in Africa, Bye-Bye Ebola, benvenuta Democrazia

Burkina Faso: il popolo si e’ espresso C’è stato un momento in settembre, quando sembrava che la rivoluzione popolare del Burkina Faso era alla fine. Il generale Gilbert Diendéré, capo della

Africa Orientale

La Cina apre la prima base navale a Gibuti

La Marina Militare Cinese è alla ricerca di un punto di supporto logistico stabile in Africa, come l’esercito ha confermato che vi sono trattative in corso per aprire un centro di logistica a