Africa Subshahariana: l’economia si contrarrà del 3.3%

Africa Subshahariana: l’economia si contrarrà del 3.3%

La crisi del coronavirus dovrebbe provocare una contrazione del 3,3% nelle economie dell’Africa subsahariana nel 2020 e potrebbe spingere 40 milioni di persone in condizioni di estrema povertà, ha dichiarato giovedì la Banca Mondiale.

L’istituto finanziario con sede a Washington ha dichiarato che la crescita nella regione si riprenderà nel 2021, con economie in crescita del 2,1%, al di sotto della crescita del 2,4% del 2019.

“La pandemia COVID-19 ha avuto un forte impatto sull’attività economica nell’Africa subsahariana, mettendo a rischio un decennio di progresso economico duramente conquistato”, ha dichiarato la banca.

Oltre al Sudafrica, la regione sembra essere finora sfuggita al peggio della crisi sanitaria, con il 3,4% delle infezioni globali e il 2,5% dei decessi, ma la Banca Mondiale ha messo in guardia contro i potenziali rischi del virus.

“La grande incertezza circonda la portata e la traiettoria della pandemia nella regione”, ha detto, citando l’esperienza delle nazioni europee e degli Stati Uniti, che stanno attraversando una seconda ondata di infezioni.
La pandemia dovrebbe far regredire la produzione economica pro capite ai livelli del 2007 entro la fine del prossimo anno, ha detto la banca, e compromettere l’apprendimento per 235 milioni di studenti.

Si prevede che la crescita economica di quest’anno sarà colpita dalle misure di contenimento messe in atto dai governi per frenare la diffusione del virus e dall’impatto del rallentamento globale.

“Le perturbazioni nell’industria del turismo e i blocchi causeranno rallentamenti sostanziali in Etiopia, Kenya e nelle nazioni insulari”, ha detto la Banca Mondiale.

Le economie che non dipendono eccessivamente dalle materie prime, come la Costa d’Avorio, il Ghana e il Senegal, saranno risparmiate da forti contrazioni, grazie a produzioni abbastanza robuste nei loro settori agricoli, ha detto la banca.

I governi della regione dovrebbero adottare misure per aumentare la loro capacità di recupero dall’impatto della crisi, ha detto la Banca Mondiale.
“I paesi devono ricostituire il loro settore fiscale per finanziare programmi che possano stimolare la ripresa, migliorare la gestione del debito e combattere la corruzione”, ha detto il finanziatore.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 419 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Politica

Intervista a Luigi Marras, Direttore del Min Affari Esteri

In questa interessante intervista, Luigi Marras, direttore generale per la mondializzazione e le questioni globali del Ministero degli affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, presenta l’African Economic Outlook 2015, il

Sudan

Etiopia: studio di fattibilità per il collegamento ferroviario Etiopia-Sudan

Il Consiglio di amministrazione della Banca africana di sviluppo ha approvato una sovvenzione di 1,2 milioni di dollari al governo etiope per finanziare uno studio di fattibilità relativo a un

Kenya

Kenia: previsto un rallentamento della crescita nel 2017

La Banca centrale del Kenya (CBK) ha avvertito che 2017 è probabile che sia un anno difficile con l’economia dovrebbe registrare una contrazione al 5,7 per cento, dal 5,9 per