Nigeria, l’Italia forma le imprese agroalimentari per rendere il settore più competitivo

Nigeria, l’Italia forma le imprese agroalimentari per rendere il settore più competitivo

Dopo gli imprenditori del Ghana, dell’Angola e di altri paesi africani, anche quelli della Nigeria beneficeranno del programma di formazione sviluppato dall’Italia per le imprese africane. Esso punta a rendere queste aziende più capaci di commerciare con il mondo esterno.

L’Italian Trade Agency (ITA), l’agenzia governativa che sostiene lo sviluppo delle imprese, in collaborazione con la Nigerian Export Promotion Commission (NEPC), ha lanciato un programma di formazione per gli imprenditori del settore agroalimentare.

Il programma soprannominato “E-Lab Innova” è volto a migliorare le competenze tecniche e manageriali delle aziende per sfruttare il potenziale economico e di creazione di posti di lavoro del settore, in linea con le aspirazioni del governo nigeriano.

“Rimaniamo impegnati a sostenere il piano del governo per creare più posti di lavoro attraverso l’industria agroalimentare e per garantire che queste aziende abbiano le competenze necessarie per crescere, sostenere le loro operazioni e contribuire alla crescita dell’economia nigeriana”, ha detto il dottor Alessandro Gerbino, direttore dell’Italian Trade Agency for West Africa.

Prima della Nigeria, l’Italia aveva lanciato la formazione in altri paesi africani come Ghana, Angola, Mozambico, Uganda ed Etiopia. In questi paesi, la formazione aveva lo scopo di sostenere il loro accesso ai mercati dell’UE, e di promuovere partnership commerciali con le aziende italiane.

In Nigeria, le aree prioritarie di questo programma sono i settori del mango, dell’ananas, del karité e delle arachidi. I manager di aziende ad alto impatto che operano in questi settori riceveranno quindi formazione e coaching per un periodo di 5 settimane. Alla fine di questa formazione, queste aziende dovrebbero essere in grado di vendere i loro prodotti sui mercati internazionali.

About author

Cristiano Volpi
Cristiano Volpi 517 posts

Appassionato di economia, politica e geopolitica, ho deciso di creare questo sito per mostrare una diversa faccia dell'africa, un continente pieno di opportunità di business e di investimento, un continente in continuo cambiamento.

View all posts by this author →

You might also like

Economia

Nigeria, Saipem iniziato il collaudo per l’impianto di fertilizzanti più grande del mondo del gruppo Dangote

Il progetto per un impianto di fertilizzanti da 2 miliardi di dollari del Dangote Group, che è nella fase finale di costruzione nella capitale commerciale di Lagos, dovrebbe essere pronto

Gibuti

2015: Questo è stato il vero anno del drago cinese in Africa

La Cina sta cercando di posizionarsi come una potenza globale, e per molti versi, l’Africa è un elemento nella costruzione di questo percorso. Fra la grande soddisfazione per l’annuncio all’inizio di dicembre

Africa Sub Sahariana

Africa: 2020 un anno perso per le relazioni con la UE

C’era un senso di ottimismo sul rapporto dell’Unione Europea con il continente africano nel marzo 2020 quando il commissario allo sviluppo dell’UE Jutta Urpilainen e l’alto rappresentante dell’UE Josep Borrell